Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Cipolla e cipollari di Nepi...

La Cipolla bianca di Nepi oggi poco conosciuta, è una delle eccellenze della Tuscia che negli anni è andata quasi scomparendo.
Oggi grazie a pochissimi  produttori custodi del vecchio seme, uno in particolare Andrea Litta dell'omonima Azienda agricola, stanno riportando  questo stupendo ortaggio, sulle nostre tavole.
Il prezioso bulbo dalle dimensioni medio-grandi, si distingue dalle altre per la pelle esterna decisamente più sottile e chiara e per la caratteristica  forma appiattita e con un leggero incavo al centro.

Al palato risulta essere delicata e molto profumata per nulla aggressiva e molto digeribile, per cui gli usi in cucina, possono diventare molteplici, da un consumo a crudo, a zuppe, al cartoccio ecc.
Una delle caratteristiche che la rendono così delicata è quella dell'infossamento, in questo modo la cipolla non subisce il processo di fotosintesi e di conseguenza non sviluppa una buccia tenace e un gusto aggressivo.
La memoria storica di chi ancora oggi conserva …

Ultimi post

Tusciamisù, il tiramisù made in Tuscia...

I Lamponi dei Monti Cimini...

Food Bunker, nuovo polo di Alta formazione made in Tuscia...

La buona Pasta artigianale, non è solo di Gragnano....

Cena Gourmet al Frantoio

Corso di cucina professionale diretto da Salvo Cravero presso l'Ass. culturale Convivium

I Sapori viaggiano nel tempo...di Giancarlo Pitzalis