Mediterraneo in Cambusa

"Mediterraneo in Cambusa" è il nuovo format televisivo targato Gambero Rosso in onda anche su Gambero Rosso Channel canale 412 di SKY .

Presentato martedì il nuovo format presso al Città del Gusto di Roma alla Stampa.

Mediterraneo in Cambusa (pagina ufficiale Gambero Rosso)

Al via "Mediterraneo, le isole del vino"

In Tv vini e cucina marinara, da Ponza a Sardegna

26 maggio, 21:01

 - ROMA - Non solo falesie, grotte e fondali spettacolari. C'è un mare di ingredienti salutari nel Mare Nostrum, il Mediterraneo, e chi naviga a vela apprende subito l'importanza di rifornirsi in ogni porto di prodotti locali, a miglia zero, e freschi perché per una cambusa Doc va sempre considerata la shelf life, la durata cioè degli alimenti, e le possibilità di stoccaggio degli alimenti. Sono alcune delle 'dritte' a misura dei naviganti dello chef Salvo Cravero che, presso le scuole del Gambero Rosso, ha dato prova di cucina marinara, preparando una insalata di ricciola con pomodoro camone, capperi di Pantelleria, cipolla rossa di Tropea e chips di pane Carasau, in occasione del lancio "Mediterraneo, le isole del vino", nuovo format televisivo di Gambero Rosso Channel (sul canale 412 di Sky) al debutto il 31 maggio alle ore 17 e in replica alle 22.30.

Con le voci narranti dello skipper Enzo Biassoni, l'attrice e paladina della tutela ambientale e green economy Jessica Granato, e della sommelier Giulia Sampognaro, le prime dieci puntate faranno rotta su alcune delle più belle isole italiane: l'Elba, Gorgona, Capraia, Santa Teresa di Gallura, Alghero, Bosa, Cabras, Sant'Antioco, Ponza. In ogni approdo, è stato sottolineato dagli ideatori del progetto, il vino è protagonista con incontri con i viticoltori eroici dell'Elba (Tenuta La Chiusa), di Capraia (cantina La Piana), di Ponza (Migliaccio) e le aziende vinicole sarde Mancini, Masone Mannu, Cantina Gallura, Mogoro, Sardus Pater a Sant'Antioco, un'isola nell'isola. ''Le isole sono un microcosmo dove produrre vino è una poesia - ha detto il capitano Biassoni - noi vogliamo valorizzare questo amore''. E poi capperi, origano, olive e cipolle per condire il pescato e pastifici, a prova di lupi di mare. Gourmet ma anche amici dell'ambiente, da qui la collaborazione col Consorzio Nazionale di Raccolta e Riciclo con l'obiettivo di sensibilizzare gli amanti della nautica alla tutela dell'ecosistema marino.

Sulla scia di questa esperienza anche il settore scuole e formazione del Gambero Rosso promuove, a partire dalle Città del Gusto di Napoli e di Salerno, corsi brevi di cooking on board in collaborazione con la Cristiana Monina Nautical Events Development. In tre giorni si è pronti a salpare senza timori per la cucina basculante, la barca che si muove, i vincoli per l'utilizzo dell'acqua, il frigo di dimensioni ridotte. E godersi il gusto speciale della convivialità a bordo, come sottolinea Cristiana Monina, "il gusto di un buon piatto a bordo non ha eguali a terra. Anche una pasta aglio, olio e peperoncino in mezzo al mare è tutta un'altra storia. L'aria di mare trasmette un'idea di benessere che ben si lega al cibo di qualità".
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
Fonte ANSA.it

by Picture

Posta un commento

Post più popolari